I Cantaglorie

ormezzanoa

VENERDI 8 NOVEMBRE – READING

ore 18 – Museo Napoleonico, piazza di Ponte Umberto I

 I CANTAGLORIE

di e con Gian Paolo Ormezzano, scrittore e giornalista sportivo, Maurizio Cardillo, attore, e Alessandro D’Alessandro, organetto.

Brera, Caminiti, Ciotti, Biscardi, Mura, Cannavò, Raro, Sconcerti, Fossati, Zavoli, De Zan. È la formazione di una delle tante possibili nazionali. Non di calcio, ma di chi il calcio e gli altri sport ha raccontato. Una generazione di giornalisti italiani unica al mondo. Privilegiati, perché hanno brillato di splendore riflesso, viaggiato più degli inviati degli esteri, mangiato e bevuto come nessuno.

Tratto dal libro “I Cantaglorie” di Gian Paolo Ormezzano (66thand2nd) Durata: 1 ora circa

Le iniziative sono gratuite, si consiglia la prenotazione

Per informazioni e dettagli:

bibliotecadellabicicletta@gmail.com

FB Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza

www.associazioneticonzero.it

www.bibliotecadellabicicletta.it

Instagram #allafinedellacittà


Maurizio Cardillo

Attore, autore, regista, fonda da sempre la sua ricerca teatrale su una personale contaminazione tra letteratura, comicità, poesia.

E’ stato diretto da Elena Bucci, Elio De Capitani, Gigi Dall’Aglio, Marco Bernardi, Luigi Gozzi, Nanni Garella, Andrea Adriatico, Renato Carpentieri, Davide Sacco di ErosAntEros Paolo Billi e altri. Ha diretto (2016) Ugo Pagliai in Lettera a mio padre, da Kafka per il Festival Verdi di Parma. Collabora dal 2015 con la Società dei Concerti e la Casa della Musica di Parma, Ert Emilia Romagna Teatro Fondazione e Ctb Centro Teatrale Bresciano e Ateliersi Regione Emilia Romagna.

Alessandro D’Alessandro

Studia l’organetto dall’età di 9 anni. E’ organetto solista e coordinatore artistico dell’Orchestra Bottoni (già POLV), ha collaborato con Daniele Sepe, Angelo Branduardi, Franco Battiato, Riccardo Tesi, Marc Perrone, Dan Moretti, Peppe Barra, Eugenio Barba & Odin Teatret, Lino Cannavacciuolo, Vincenzo Zitello, Nando Citarella, Carlo Muratori, Teatro Potlach, Cecilia Chailly, Alfio Antico, Roberto Tombesi, Arnoldo Foà e altri ancora. Con Canio Loguercio è vincitore della Targa Tenco 2017 come miglior album in dialetto.
http://www.organetto.it/Pagine/dalessandro.html